In un mondo in cui la presenza online la fa da padrona è importante essere presenti per la propria autorevolezza. Cosa vuol dire “autorevoli” nell’universo di internet? Vuol dire, molto semplicemente, avere qualcosa da dire, da comunicare, essere competenti, sapere come comunicarlo ed essere affidabili per gli utenti. Infatti, essere presenti su internet non è difficile: chiunque può aprire un blog o un sito internet. Molte piattaforme permettono di aprire uno spazio gratuitamente e online si reperiscono abbastanza facilmente dei consigli per gestirlo in maniera discreta. Ma basta per farsi conoscere e apprezzare? La risposta è no e probabilmente è anche scontata. Internet è, oggi più di qualche anno fa, una vera opportunità per chi vuole pubblicizzare la propria attività, sia che essa offra un prodotto sia che offra un servizio. Il web marketing, e in particolar modo il Content Marketing, offre molte possibilità a chi decide di lanciarsi in quella che non è più una sfida riservata a pochi. Come in ogni settore, bisogna avere gli strumenti giusti. Se parliamo di “autorevolezza” in automatico i marketer penseranno all’opzione Link Building, che alle volte non viene vista di buon occhio. Ma cos’è la Link Building? E’ una strategia che permette di riprodurre le naturali citazioni da fonti più o meno autorevoli. Questo perché Google ordina i risultati visualizzabili nella SERP in base alla qualità dei contenuti e, di conseguenza, al numero di citazioni ricevute. Andando a riprodurre le citazioni da parte di fonti autorevoli ci si va a posizionare in alto nella SERP e si aumentano le visite al sito web. Un lavoro di questo tipo ha alla base delle forti e pedisseque operazioni di ricerca: innanzitutto di contenuti interessanti ed effettivamente di qualità, in secundis di siti affidabili e autorevoli ai quali “chiedere le citazioni”. L’attività di Link Building può sembrare immediata e facile da realizzare, ma in realtà è estremamente complessa in quanto bisogna trovare delle fonti sicure, affidabili e in linea con il proprio settore in modo da ottenere dei backlink di qualità che vadano a potenziare la nostra strategia di web marketing. Scopriamo insieme come ottenerli!

8 trucchi per ottenere dei backlink di qualità.

La sfida lanciata dalla strategia della Link Building è ancora aperta e si sposa perfettamente al Content Marketing e alla relativa sponsorizzazione: i SEO Specialist, infatti, combattono contro Google per generare backlink di qualità (senza incorrere in penalizzazioni che rischierebbero di rovinare tutto il lavoro fatto nel corso di mesi) e integrarli nell’ottica degli articoli sponsorizzati. Ma come ottenere effettivamente questi backlink positivi per la propria strategia? Ecco alcuni trucchi da tener ben presenti:

  1. Ricorda di valutare attentamente l’autorevolezza di un sito al quale chiedere backlink. Sono molte le piattaforme che permettono di indagare Trust e Citation Flow, oltre a Domain e Page Authority. Majestic permette anche di analizzarne i topic e capire se il sito è affidabile, rilevante, qualitativo e quali sono le categorie “coperte”.
  2. Evita di utilizzare siti aggregatori confusionari e di bassa qualità. Un articolo, soprattutto se sponsorizzato, deve essere citato da fonti altrettanto autorevoli che vanno a migliorarne il posizionamento e le visite, non da siti aggregatori che non hanno attinenza col topic del brand o che collezionano la qualunque.
  3. Punta sulle infografiche, sui meme e su altri formati ad alto impatto visivo. Le infografiche, come anche gli altri formati dal forte impatto visivo, sono molto interessanti per gli utenti. Permettono di farsi un’idea chiara e immediata in merito a un determinato topic e Google apprezza l’utilizzo di questo formato. I link fioriranno!
  4. Utilizza e iscriviti a directory affidabili. In questo modo si genereranno link e backlink di qualità, aumentando la visibilità dei contenuti.
  5. Crea una rete di relazioni stabili e proficue. Chi lo dice che i backlink non si possano generare creando una rete di citazioni reali? Una relazione costante fatta di scambi di opinioni e di citazioni tra professionisti di uno stesso settore è un’ottima possibilità di ottenere backlink reali e di qualità.
  6. Aggiorna e segnala ai proprietari i link rotti. E’ una delle opzioni meno valutate, ma apporta dei risultati non da poco.
  7. Ricerca siti che non esistono più e acquista il sito dei tuoi competitor, guadagnerai punti a livello di visibilità e autorevolezza e otterrai una migliore indicizzazione.
  8. Intervista influencer o professionisti del campo. Creare contenuti di questo tipo sono molto apprezzati e permettono di aumentare l’autorevolezza del tuo brand e del tuo sito web in quanto sei contatto con persone che l’utenza reputa affidabile e autorevole. Di conseguenza ti citeranno.

Questi sono solo alcuni “trucchi” da tener presente quando ci si avventura nel backlink di qualità e, in generale, nella Link Building. Il mantra deve essere “pochi (back)link ma buoni”. E tu, quale strategia utilizzi?