Programmatic Advertising: quali sono gli effettivi vantaggi?

Nel mondo del Digital Marketing molte sono le strategie che possono essere utilizzate e, in alcuni casi, anche automatizzate. Se è vero che la comunicazione web deve essere curata direttamente dall’uomo e i contenuti devono essere interessanti e ben fatti dal punto di vista della SEO, altre operazioni possono essere pianificate e lasciare che facciano il loro corso, senza ovviamente dimenticare di monitorare il tutto. Un esempio lampante è la Programmatic Advertising. In cosa si distingue questa advertising dalla tradizionale? Perché è così innovativa? Questo nuovo modo di fare pubblicità è ancora in corso di sviluppo perché le potenzialità sono molto ampie ed è possibile differenziare le azioni. Volendo riassumere, la Programmatic Advertising permette di acquistare e vendere pubblicità online programmando l’azione e utilizzando per l’acquisto di spazi pubblicitari dei software che rendono possibile automatizzare il Real Time Bidding, delle vere e proprie aste. Questo sistema, nello specifico, permette agli inserzionisti di fare delle offerte e di acquistare gli spazi pubblicitari online senza “impazzire” per monitorare tutto contemporaneamente: l’operazione, infatti, viene gestita in modo autonomo dal sistema rendendo il tutto molto più agile, ma anche più competitivo.

Quali sono le possibilità di utilizzo della Programmatic Advertising?

Il sistema della Programmatic Advertising può risultare complicato per i “non addetti ai lavori”, ma è una strategia estremamente efficace perché permette di ottimizzare di molto i tempi di ricerca. Il tempo delle ricerche manuali è, infatti, finito in quanto le offerte sono presentate in tempo reale e gli utenti le visualizzano e partecipano in modo simultaneo all’asta. In questo modo il miglior offerente vince uno degli spazi disponibili risolvendo la “questione” nel giro di pochissimo, mentre l’asta continua ad andare avanti proponendo tutti gli spazi disponibili di volta in volta che vanno assegnati continuamente ai nuovi offerenti. Ma i vantaggi non sono finiti! Una ricerca “automatica” di questo tipo permette innanzitutto di non disperdere energie, ma anche di investire il tempo e le strategie a disposizione in azioni complementari, per esempio la creazione di contenuti validi e interessanti per gli utenti che saranno inseriti negli spazi acquistati. Un esempio valido è quello degli articoli sponsorizzati o dei post sponsorizzati, ovvero dei contenuti creati ad hoc per veicolare i messaggi del brand. Questi articoli, creati autonomamente dalle aziende o affidati a delle piattaforme di PR online, compariranno automaticamente tra i post prodotti dal social network di riferimento e saranno visibili per gli utenti che avranno inserito determinate preferenze in linea con l’argomento o col prodotto. Questo perché l’impression viene mostrata esclusivamente a un target di riferimento tramite il canale scelto e lo spazio acquistato e si è sicuri che gli utenti saranno interessati al prodotto sponsorizzato. Tra i molti vantaggi troviamo, quindi, la possibilità di decidere su quali canali pubblicare e pubblicizzare, la possibilità di ottenere in modo automatico degli spazi pubblicitari senza effettuare manualmente la ricerca e la possibilità di impostare un target di riferimento. La Programmatic Advertising può essere annoverata a pieno titolo tra le strategie vincenti del web marketing del 2019!