Guadagnare online: come aprirsi alle professioni del futuro?

Fino a pochi anni fa non era nemmeno pensabile l’idea di poter guadagnare online. In seguito anche alla crisi, il processo di distaccamento dalla ricerca spasmodica del lavoro tradizionale e dell’immagine del vero lavoro come tale ha portato alla valutazione di altre strategie per monetizzare, per esempio tramite l’uso di piattaforme di Native Advertising come quella di Getfluence.com. Una nuova idea di business, una nuova idea di sé e del proprio potenziale, la conoscenza di un mondo nuovo che passa attraverso i social network e, più in generale, il mondo di internet. Un motivo che spinge molti utenti a provare a monetizzare online è la possibilità di lavorare in remoto con quasi esclusivamente un PC e da qualsiasi punto del globo. Quali sono le possibilità di guadagno via web?

Guadagnare online con i social network: quali utilizzare per dei risultati vantaggiosi?

Il mondo del web è sconfinato e di modi per guadagnare online ce ne sono a bizzeffe. Una prima soluzione permette di guadagnare con la pubblicità sui social network, Facebook e Instagram. Facebook permette di guadagnare tramite la propria pagina. E’ possibile condividere post del proprio sito sfruttando la pubblicità, ma anche autopromuoversi e autopromuovere la propria attività. Un’opportunità molto interessante riguarda Facebook Ads: ognuno può creare delle sponsorizzazioni e le affiliazioni sono all’ordine del giorno. E’ possibile ottenere delle percentuali sulle vendite ottenute tramite sponsorizzazione. Uno dei punti di forza di Facebook Ads è la possibilità di profilare gli utenti e di raggiungere quelli che sono effettivamente interessati a una determinata attività o a un determinato prodotto.

Facebook permette di monetizzare online anche grazie alle pubblicità nei video dei singoli utenti. Le visualizzazioni dei video con all’interno la pubblicità permettono di guadagnare online in modo semplice, sicuro e abbastanza intuitivo. Creare una pagina Facebook o gestire un gruppo con una community forte permette di guadagnare grazie ai follower: le aziende possono contattare l’amministratore del gruppo o della pagina e proporgli di recensire e/o sponsorizzare i propri prodotti in cambio di un guadagno reale o di test di prodotto.

Anche Instagram permette di guadagnare utilizzando la propria pagina personale e un esempio emblematico è quello degli influencer. Innanzitutto, è possibile recensire e promuovere i prodotti di una determinata azienda tramite strategie di marketing di affiliazione. Così facendo si riceve una commissione per gli utenti ridiretti sul link dell’azienda proposta e l’acquisto di un prodotto.

Tra gli altri social network utilizzati per guadagnare online non possono mancare LinkedIn e Twitter. Grazie a Twitter Ads è possibile creare delle campagne definendo di volta in volta un budget anche ridotto.  LinkedIn, invece, permette di creare inserzioni e aggiornamenti sponsorizzati targettizzando.

Guadagnare con la pubblicità: come farlo in modo sicuro?

Ospitare degli annunci pubblicitari sul proprio sito è ormai una forma di guadagno conosciuta. Gli inserzionisti pagano Google per mostrare la loro pubblicità mediante banner pubblicitari, mentre il proprietario del sito riceve una percentuale e riesce a guadagnare grazie alla pubblicità ospitata secondo il principio del Pay-per-Click.

Un’altra possibilità di guadagno online è dato dal referral marketing: si guadagna dalla generazione di traffico verso un link contenuto in una determinata pagina web. Il sito referer ospita un link che genera, appunto, un referral a pagamento; ciò è possibile solitamente mediante banner pubblicitari. In ambito marketing, i referral sono operati spesso e volentieri dagli utenti che segnalano, attraverso la condivisione di un link, un prodotto o un servizio. Si tratta del classico “passaparola” trasposto nel mondo del web. Ogni volta che il “suggerimento” viene colto si riceve una commissione.

Monetizzare il proprio blog grazie all’inserimento di banner pubblicitari è un’altra strategia molto quotata. E’ possibile operare una sponsorizzazione mediante post delle marche con cui si collabora. Questa strategia è strettamente collegata all’affiliazione perché si basa sul presentare dei prodotti ai propri follower, influenzando la scelta; per finire, lanciare un canale e costruire una propria web reputation. Collegata alla voglia di essere presenti sul web vi è la vendita di fotografie su piattaforme e siti diversi, senza incorrere nel rischio di copyright. Qualunque sia la strategia che si sceglierà di provare e la strada che si percorrerà è importante tenere a mente che le possibilità di guadagno ci sono e sono concrete e che una delle chiavi principali per il successo è la tenacia e la formazione.