Nell’era del digitale e dei social network chiunque pensa di poter avere qualcosa da dire. E probabilmente è così. Aprire un account socialo un blogè diventato alla portata di tutti così come condividere le proprie passioni in internet. Ma chi è il blogger e perché può diventare una professione? Il blogger è una persona che scrive degli articoli su un argomento sul quale è specializzato e dal quale può ricevere un guadagno più o meno cospicuo. Un mestiere che affascina, soprattutto i giovanissimi. I mass mediaci mostrano un’immagine dionisiaca dei blogger e della possibilità di guadagnare facilmente e rapidamente parlando di viaggi, beauty, moda, musica… Ma è davvero così? Aprire un account su WordPress, su Instagram Facebook basta per diventare un blogger influente e catturare l’attenzione e la fiducia degli utenti? La risposta è, purtroppo o per fortuna, no. Diventare un blogger influente è una professione nata dall’espansione del mondo del web e come tale va curata. E’ necessario essere prepararsi e “formarsi”. Al di là della passione e della voglia di condivisione online, esistono dei trucchi per diventare un blogger autorevole?

Cosa deve saper fare un vero blogger?

Diventare blogger influentiva al di là dell’apertura di un blog e della scrittura di un articolo ogni tanto. Lo stesso dicasi per la gestione dei social network. Bisogna creare un piano marketing vero e proprio in modo da potenziare la propria presenza sul webe, di conseguenza, la propria autorità nell’ambito scelto e promuovere la propria attività fino a creare un branddi sé che sia riconosciuto. Prima di lanciarsi è necessario operare un’analisi del mercato di riferimento, degli argomenti già trattati dai blogger di riferimento e dei propri punti di forza e di debolezza. Una volta fatto ciò, bisogna programmare ogni passo che si farà sul web e creare un piano editoriale per ogni account. La costanza è un’arma potentissima per rafforzare la propria influenza e un vero blogger si vede innanzitutto dalle sue competenze sul campo. Deve essere in grado di catturare un pubblico ampio e di “influenzare” il pensiero, le opinioni, le scelte e, di conseguenza, il comportamentodei propri follower: generalmente, ognuno è specializzato in un determinato settore, ha assunto una certa notorietà e credibilità e la sua opinione conta. Il blogger “racconta” un’esperienza vissuta o un prodotto provato e lo (s)consiglia. Questo è il meccanismo più semplice ma funzionale alla base dell’influencer marketing, vitale per i blogger: presentare un prodotto, recensirlo, spingere a sceglierlo senza che i followere i consumatori se ne rendano conto. Questo permette anche di comprendere e anticipare i bisogni degli utenti. Per continuare, un bravo blogger deve essere competente nelle public relatione nel personal branding. Deve saper intessere delle relazioni proficue con i colleghi, ma al tempo stesso “sapersi vendere” e rendere appetibile. Riassumendo: un blogger deve intendersi di web marketingo affidarsi a degli intermediari siti specializzati come Getfluence nella promozione e nella sponsorizzazione di aziende e brand.

Diventare un blogger professionista: quali strategie utilizzare?

Lavorare come blogger professionistapuò rivelarsi una sfida a tutti gli effetti: da una parte la libertà di scrivere contenuti interessantie di lavorare in remoto da ogni angolo del mondo, la soddisfazione di essere riconosciuti, apprezzati e di essere un guru; dall’altra il rischio di essere uno dei tanti, di non avere successo o di finire presto nel dimenticatoio. Sebbene il fallimento possa essere dietro l’angolo, ricorrendo ai giusti “trucchi del mestiere” sarà più semplice avvicinarsi al successo. Innanzitutto, tenere bene a mente la parola “resilienza”: adattarsi a ogni situazione e avere la forza di andare avanti senza mollare; poi, formarsi e aggiornarsi. Per poter gestire al meglio la presenza online è necessario conoscere il mondo del web marketing: questo vi permetterà di posizionare il sito web su internet grazie alla SEO e di gestire al meglio la parte social, oltre a portare avanti delle eventuali campagne pubblicitarie. Non ci si può improvvisare marketer: la formazione è vitale e molti sono i corsi, anche online, che permettono di acquisire delle competenze nel marketing digitale e nel personal branding. Negli ultimi anni anche le università stanno aprendo le loro porte alle nuove professioni nate dal digitale: presso lo IED di Milano è stato attivato un corso di specializzazione in Influencer Marketing pensato proprio per i professionisti del digitale. Ma la vera rivoluzione è data dal Corso di formazione Intelligence Influencers: Fashion & Beauty dell’Universidad Autonoma de Madrid per chi vuole intraprendere la carriera di blogger e influencer. Oltre a formarsi e ad aggiornarsi, non bisogna dimenticare di rispettare il piano editoriale stilato e di condividere contenuti con regolarità; di mostrarsi attenti, competenti, ricettivi e di creare una communitynella quale intervenire da leader grazie anche a una call to action; di creare dei content diversificati e interessanti per i follower; lanciarsi nelle novità ed essere sempre aperti al punto di vista altrui, rispondendo alle richieste dei colleghi e degli utenti in tono pacato e professionale. Essere un bloggerè un crescendo e un divenire. Chi sarà pronto a navigare e a sfruttare le potenzialità di questa nuova professione?